Matterhorn big wall

Matterhorn big wall
di Alessandro Filippini
(dal suo profilo facebook, 13 giugno 2022)

François Cazzanelli ed Emrik Favre sono in Pakistan, dove con Marco Camandona, Jerome Perrouquet, Pietro Picco e Roger Bovard hanno in programma di provare ad aprire una nuova via sul Nanga Parbat o comunque di salirlo prima di andare al K2, dove Cazzanelli vuole tentare una salita in velocità, con una unica spinta.

In attesa di vedere l’esito di questo grande progetto, grazie a Grivel c’è ora l’occasione di godere la visione del film Matterhorn big wall, diretto dalla bravissima Ai Nagasawa. Proprio Cazzanelli è protagonista del film insieme a Favre e a Francesco Ratti.

Sul bellissimo e iconico Cervino, tre amici alpinisti e due vie collegate tra loro secondo un progetto visionario, realizzato a fine febbraio 2022, quando François, Emrik e Francesco hanno effettuato la prima ripetizione e prima invernale di Padre Pio Prega Per Noi + Echelle Vers le Ciel (1870 m, 7b max), aperta da Patrick Gabarrou sulla parete sud del Cervino.

Questa è la loro storia. Ripercorrere la visione alpinistica di Patrick Gabarrou nel disegnare queste vie ha portato una riflessione su cosa sia l’alpinismo, sull’importanza di condividere momenti autentici, emozionanti, forti, anche rischiosi, nei quali l’ego dell’individuo lascia il posto al gioco di squadra e alla contemplazione della bellezza che solo l’alta montagna sa regalare.

Il Cervino per me è una scuola di vita” ammette François “perché quello che ho imparato sul Cervino, quello che continuo ad imparare, ho avuto la fortuna e il privilegio di portarlo su alcune delle più belle montagne del mondo”.

Il film era stato presentato in anteprima in una bellissima giornata “provocatoriamente” organizzata da Grivel alla SkyWay di Courmayeur, cioè sul Monte Bianco, a dimostrare che non esistono rivalità sulle montagne. Erano presenti infatti sia le guide di Courmayeur e di Chamonix, sia quelle del Cervino.

Buona visione!

9
Matterhorn big wall ultima modifica: 2022-07-05T05:46:00+02:00 da GognaBlog

3 pensieri su “Matterhorn big wall”

  1. 3
    Enri says:

    Francois sta facendo il Leclerc dell’alpinismo…. 
    Sembra non avere limiti….
    vedi anche quello che sta facendo ora sugli 8000.
    davvero bravissimo…

  2. 2
    valter says:

    bellissimo il film e strepitosi loro tre, in particolare Francois. Molto bello anche ascoltare e vedere le “vecchie” Guide, giustamente contente che la tradizione vada avanti sulla montagna di casa.
    E la parete sud è davvero enorme !!

  3. 1

    Ci siamo lasciati al Torre e ci siamo ritrovati dopo qualche anno sul “suo” Cervino. Grande François (e anche gli altri, che non conosco personalmente), continua così!
    Belle comunque le storie di guide e di vie rubate tra il lavoro di fare altre vie. Non facile da capire se non vivi di guida.

La lunghezza massima per i commenti è di 1500 caratteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.